VoiceSubtitler per la creazione di sottotitoli di filmati
 
Avere un filmato e dover creare i sottotitoli per renderlo fruibile agli audiolesi ed alle persone che non conoscono la lingua è normalmente un lavoro complesso, affidato a specialisti.
Ci siamo posti l’obiettivo di semplificare il lavoro e ci siamo riusciti, almeno nelle situazioni più diffuse e più semplici da gestire.
Noi abbiamo lavorato sui filmati che hanno un unico attore per volta, parla una sola persona: la registrazione di un intervento ad una conferenza, la cassetta di una lezione eccetera.

La nostra attività prevede:
  • Di trasferire la cassetta su Personal computer nel formato *.mpg (mpeg 1)
  • Estrarre il file audio e convertirlo a 11 KHz, 16 Bit, Mono.
  • Creare il profilo vocale del parlatore dal solo file audio disponibile (nessun addestramento viene richiesto al parlatore).
  • Creare, con VoiceSubtitler, un file di testo contenente i time code (tempo d’ingresso e d’uscita del sottotitolo) ed il testo dei sottotitoli.
  • Visualizzare con Windows Media Player il filmato sottotitolato.

VoiceSubtitler utilizza il motore di riconoscimento Dragon NaturallySpeaking.

 

Il file dei sottotitoli viene creato in modo semi automatico:

  • Il programma VoiceSubtitler richiede il caricamento del profilo vocale del parlatore (Strumenti - Apri profilo vocale) ed il file audio da cui creare i sottotitoli (File - Apri).
  • Il programma “ascolta” la prima frase – da pausa a pausa – e propone il testo compreso (la voce viene ripetuta due volte, con tonalità diverse, per permettere all’operatore di controllare la rispondenza del testo al messaggio audio).
  • L’operatore ha la possibilità di correggere il testo e di rilasciarlo come sottotitolo (Nuovo sottotitolo) oppure di ascoltare la frase successiva ed “allungare” il sottotitolo, accorpando due o più frasi (Aggiungi Sottotitolo).

  • VoiceSubtitler evidenzia il time code iniziale (Entrata) e quello finale (Uscita effettiva) e propone un time code finale “calcolato” sulla base della lunghezza del sottotitolo - numero di caratteri - e di un parametro, impostato dall’operatore – CPS – (Uscita suggerita). Il rapporto fra i due numeri determina il tempo di permanenza del sottotitolo sullo schermo. L’operatore può scegliere quale uscita applicare al sottotitolo.
  • I sottotitoli definiti vengono registrati in un file di testo che è sempre visibile all’operatore. Sarà possibile modificare il file di testo anche in un momento successivo per migliorare la presentazione, tradurre i sottotitoli in un’altra lingua ecc.
  • Un bottone permette una visione del filmato e dei sottotitoli associati – anteprima del filmato (Abc).

È disponibile un CD dimostrativo, che può essere richiesto a [email protected]

Il CD contiene:

  1. Filmato in formato *.mpg (senza sottotitoli)
  2. File audio in formato 11 KHz, 16 bit, Mono.
  3. VoiceSubtitler filmato che illustra l’utilizzo del programma di creazione dei sottotitoli.
  4. File di testo dei sottotitoli (*.sub)
  5. Filmato Windows Media Player sottotitolato
  6. VobSub, il programma scaricabile gratuitamente da Internet, che crea i collegamenti file di testo (*.sub) ed il filmato (*.mpg)

Download della presentazione PowerPoint ( 508 KB) (questo link per ora non è attivo)